Scrivici







Pubblicazioni

test

test

La sinistra è finita in discarica?

La sinistra è finita in discarica?

Non ce la date a bere

Non ce la date a bere

Discarica di Scapigliato: 330 milioni di euro al Comune di Rosignano

Discarica di Scapigliato: 330 milioni di euro al Comune di Rosignano

DISCARICA DI SCAPIGLIATO 1982/2012

DISCARICA DI SCAPIGLIATO 1982/2012

la geotermia uccide: un riassunto di ISDE PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Giovedì 30 Agosto 2018 15:45

 

Titanic Amiata: anche l'ISDE conferma la gravità del problema salute, ma si continua a far festa come nulla fosse

 

Altro che moratoria, occorre chiudere subito le centrali Enel; anche i Sindaci agiscano e la smettano con il teatrino delle sponsorizzazioni di sagre e feste.

Abbiamo chiesto all'ISDE, Medici per l’Ambiente, di analizzare la situazione sanitaria amiatina alla luce degli studi fatti e in corso, a cominciare dallo Studio epidemiologico fino al progetto InVetta.

L'ISDE, con una puntuale relazione (allegata) del Dr. Ugo Corrieri, Presidente della Sezione di Grosseto e Coordinatore per il Centro Italia, forse per la prima volta analizza e mette a confronto i vari studi; dalla relazione ne esce un quadro, se possibile, ancora più grave di quello che da anni i comitati vanno denunciando.

Attachments:
FileDescrizioneUploaderFile size
Download this file (Relazione ISDE. su Amiata  data 11.07.18 pdf.pdf)Relazione ISDE. su Amiata data 11.07.18 pdf.pdf Maurizio Marchi1677 Kb
 
Samir Amin attivo fino all'ultimo PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Lunedì 20 Agosto 2018 10:53

Samir Amin

dal sito marx21  14 Agosto 2018 08:01 Storia, teoria e scienza - Marxismo

 

 

di Andrea Catone

Pechino, 5 Maggio 2018, grandissima sala gremita di giovani e anziani, cinesi e di tutto il mondo. Samir Amin tiene in seduta plenaria la sua conferenza per il grande convegno dedicato a Marx a 200 anni dalla nascita, organizzato dall’università cinese con oltre 330 relatori.

È l’ultima volta che lo incontro: vivace e cordiale come sempre, nulla lascia presagire che ci avrebbe lasciati entro qualche mese. Scambiamo qualche battuta sulla situazione italiana e sull’emergere di movimenti di massa reazionari, di tipo fascista, che egli osserva crescere nelle società europee come conseguenza della crisi capitalistica. Su questo egli scriveva già da alcuni anni diversi articoli e saggi, come quello pubblicato dalla Monthly Review nel 2014, “The Return of Fascism in Contemporary Capitalism”.

 
in morte del grande Samir Amin PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Lunedì 20 Agosto 2018 10:29

il 12 agosto è morto a Parigi l'economista marxista egiziano Samir Amin, una delle menti più lucide ed oneste dell'intellettualità mondiale. qui sotto la sua lettura delle "primavere arabe":

 

Dal sito controlacrisi

SAMIR AMIN: 2011 LA PRIMAVERA ARABA

 

Con questo saggio Samir Amin, noto studioso del capitalismo su scala mondiale e delle dinamiche geopolitiche del mondo attuale, sistematizza le sue riflessioni oltre le
contingenze e le opinioni espresse in molti interventi, interviste, articoli ecc. che hanno accompagnato gli avvenimenti del mondo arabo dall'inizio dell'anno a oggi.
Il lungo saggio è stato ripreso dal sito di puntorosso.it dove troverete la versione in pdf a questo indirizzo http://www.puntorosso.it/saperecondiviso_samir-amin.html

Samir Amin
2011: la primavera araba
L’anno 2011 si è aperto con una serie di clamorose esplosioni di collera dei popoli arabi.
Questa primavera araba darà inizio a una seconda fase del “risveglio del mondo arabo”?
Oppure queste rivolte sono destinate a ristagnare e infine a spegnersi – come è stato il caso del primo risveglio ricordato nel mio libro L’éveil du Sud. Nella prima ipotesi, le conquiste del mondo arabo dovranno iscriversi necessariamente nel movimento teso a superare il capitalismo/imperialismo su scala mondiale. Un eventuale fallimento farebbe permanere il mondo arabo nel suo stato attuale di periferia dominata, impedendogli di diventare protagonista attivo nella costruzione del mondo.
E’ sempre rischioso parlare in generale del “mondo arabo”, ignorando perciò stesso la  diversità di condizioni oggettive che caratterizza ognuno dei paesi di quel mondo.

 
i morti di Genova PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Lunedì 20 Agosto 2018 10:40

Genova. La vita e il profitto

Di cosa ci parla il crollo del ponte

15 Agosto 2018

 


Il crollo del ponte di Genova non è un disgraziato incidente. L'unica cattiva sorte è quella che riguarda ogni vittima di questa tragedia. Il crollo di Genova è la cartina di tornasole del degrado generale delle opere pubbliche in Italia (e non solo) ad affidamento privato. È uno dei riflessi della società capitalista, dove domina il profitto, non la vita.

Ventisette concessionari, con in testa Autostrade per l'Italia (Aspi), gestiscono la rete autostradale. La grande famiglia dei Benetton, attraverso il controllo di Atlantia, ha il controllo di Aspi.

 
stop alle bombe sarde sullo Yemen PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Giovedì 12 Luglio 2018 16:47

Fabbrica di bombe in Sardegna

Goffredo Fofi, Nicola Villa 8 giugno 2018

 

Una guerra lontana, in Yemen, e una fabbrica in Sardegna, tra Iglesias e Domusnovas, e un comitato di venti aggregazioni territoriali, nazionali e internazionali che si batte per la riconversione dello stabilimento, per la pace e uno sviluppo diversa. Da www.gliasinirivista.orgdi giugno.

di Comitato Riconversione Rwm per la pace ed il lavoro sostenibile (Cinzia Guaita, Efisio Murcia, Marina Muscas, Teresa Piras e Arnaldo Scarpa),

incontro con Goffredo Fofi e Nicola Villa

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 9 di 192