Scrivici







Pubblicazioni

test

test

La sinistra è finita in discarica?

La sinistra è finita in discarica?

Non ce la date a bere

Non ce la date a bere

Discarica di Scapigliato: 330 milioni di euro al Comune di Rosignano

Discarica di Scapigliato: 330 milioni di euro al Comune di Rosignano

DISCARICA DI SCAPIGLIATO 1982/2012

DISCARICA DI SCAPIGLIATO 1982/2012

cade una stella su Beppe Grillo ? PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Martedì 06 Dicembre 2016 10:41

Da Roma a Torino, a Parma, a Livorno: dove governano i grillini, si progettano o si potenziano gli inceneritori. A Parma, dove è sindaco Pizzarotti, la IREN ha presentato un progetto per l'ampliamento dell'incenenitore da 140.000 tonn/anno a 195.000. A Livorno il vecchio inceneritore sta marciando al massimo delle sue potenzialità (78.000 tonn/anno), accogliendo i rifiuti da fuori città.

Nei giorni scorsi Paul Connett e Rossano Ercolini hanno scritto una lettera a Beppe Grillo, richiamandolo ad una delle sue stelle polari: No incenerimento, rifiuti zero. Ecco uno stralcio della lettera (sotto integrale)

“Vista l'importanza di Roma nella sfera politica italiana, pensavamo che la nomina del nuovo sindaco sarebbe stata una grande vittoria anche per il movimento Rifiuti Zero; tuttavia, le cariche istituzionali successivamente nominate sembrano volere reintrodurre la possibilità della combustione dei rifiuti nella regione Lazio e di nuove discariche. Questo, ancora una volta, rischia di dare una posizione prominente al proprietario della discarica di Malagrotta, il Sig. Cerroni, più volte screditato dalla sua conduzione nociva e fallimentare della stessa.

A nostro avviso, il Sig. Cerroni dovrebbe piuttosto stare in prigione visto i danni da lui fatti

alla comunità e all'ambiente. Ma la cosa più preoccupante è che queste nomine e azioni

sembrano andare contro la volontà di quegli attivisti che hanno eletto l'amministratore che li dovrebbe rappresentare e non fare altro che i loro interessi.

 

……..

Allo stesso modo, anche a Torino il neoeletto sindaco ha incaricato come dirigente

dell'azienda che gestisce l'inceneritore di Gerbido, la TRM, un tecnico favorevole

all'incenerimento.”

!

Attachments:
FileDescrizioneUploaderFile size
Download this file (connet a grillo.pdf)connet a grillo.pdf Maurizio Marchi118 Kb
 
Puntarono sulla qualità e la salute, nonostante l'embargo PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Martedì 06 Dicembre 2016 10:18

Dal Sito associazione Svizzera-Cuba

Oms, Cuba primo paese a eliminare trasmissione Hiv da madre in figlio

 

Si tratta di una vittoria straordinaria, al punto che la stessa Oms ha commentato: “Eliminare la trasmissione di un virus è uno dei più grandi traguardi di salute pubblica che si possano ottenere“.
L’Oms nel premiare Cuba ha anche colto l’occasione per fare il punto sulla difficile situazione della lotta alla malattia.

BY DANIELE CARDETTA |
ON 1 LUGLIO 2015

Pubblico non è sinonimo di inefficienza come in molti hanno cercato di far credere negli ultimi decenni.

Ultimo aggiornamento ( Martedì 06 Dicembre 2016 10:25 )
 
terremoti e geotermia PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Lunedì 21 Novembre 2016 11:08

IERI SERA 20 NOVEMBRE 2016 ALLE “IENE”

SERVIZIO SU SISMICITA’ INDOTTA DAL TITOLO:

“QUANDO I TERREMOTI LI PROVOCA L’UOMO”.

 

Tra le cause che possono produrre terremoti ampio spazio ha trovato la geotermia elettrica, come la Rete Nazionale e numerosi esperti nazionali ed internazionali sostengono da tempo.

 

Per vedere il servizio della durata di circa 12 minuti con spiegazioni scientifiche ed interviste ad esperti (come la Prof.ssa Albina Colella dell’Università della Basilicata, il prof. Franco Ortolani della Università di Napoli) ed associazioni in lotta contro le trivellazioni (Augusto De Sanctis) utilizzare questo link:

 

http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/toffa-quando-i-terremoti-li-provoca-l%E2%80%99uomo_665791.html

 
diseguaglianze e salute PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Giovedì 01 Dicembre 2016 23:14

Giuseppe Costa (Torino) è forse il massimo esperto al livello mondiale per le ricadute sulla salute delle disuguaglianze.

Attachments:
FileDescrizioneUploaderFile size
Download this file (diseguaglianze e salute 16_26_web.pdf)diseguaglianze e salute 16_26_web.pdf Maurizio Marchi5394 Kb
Download this file (foto fiume fine 25.11.16.jpg)foto fiume fine 25.11.16.jpg Maurizio Marchi3523 Kb
 
votare NO il 4 dicembre, anche per la salute PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Domenica 20 Novembre 2016 01:13

7.11.2016

Un NO salutare, per l’ambiente e per i diritti

Nelle tesi dei sostenitori della “riforma costituzionale” vi è quella che non si toccano i principi costituzionali di base (i primi tre titoli), tra cui quello del diritto alla salute, all’ambiente, alla sicurezza.

Le modifiche del titolo V, ed in particolare l’art. 117 relativo alla distribuzione di competenze e poteri in particolare tra lo Stato e le Regioni contengono però molti “sassolini” che diventeranno frane soprattutto a fronte di maggiori poteri attribuiti all’esecutivo e una riduzione del bilanciamento tra organi politici (Camera/Senato in primis).

Due voci tra tutte in campo ambientale : la esclusività dei poteri statali su “produzione, trasporto e distribuzione nazionali dell’energia” e sulle “infrastrutture strategiche e grandi reti di trasporto”.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 141